Cascina Sant’Ambrogio

CasciNet intende aprire al quartiere e alla città Cascina Sant’Ambrogio di via Cavriana 38 a Milano per dar vita ad un luogo unico nel panorama milanese. CasciNet, nel perseguire il suo intento, riserva una particolare attenzione alla salvaguardia del paesaggio, attraverso il recupero dell’attività agricola nel territorio di pertinenza, ed alla riqualificazione architettonica, mediante il restauro e la rifunzionalizzazione degli spazi per attività didattico-culturali e ludico-ricettive.

Cascina Sant’Ambrogio e l’agricoltura in città

Cascina Sant’Ambrogio rappresenta l’avamposto agricolo di un’immensa area verde che comprende campi demaniali, il parco Forlanini e l’Idroscalo.

La riattivazione agricola dei campi è il nostro primo obiettivo: intendiamo ridestare gli orti nella cascina coinvolgendo il quartiere e la città. Con il progetto Terra Chiama Milano si sono attivati da un lato una gestione comunitaria dei campi (che oggi coinvolge più di 70 ortisti attivi) e, dall’altro, una ricerca attiva sulle tecniche agricole sostenibili e di qualità. Installazioni artistiche sono integrate inoltre alla struttura degli orti ed iniziative didattiche ne valorizzano l’unicità e l’accessibilità, favorendo l’avvicinamento alla pratica agricola anche ad utenze deboli. Attraverso gli orti artistici condivisi si intende implementare l’educazione al prodotto a filiera corta di stagione, alla pratica della permacultura ed ad un’agricoltura sostenibile.

La cura dell’architettura e del paesaggio

La condizione ambientale parzialmente naturale in cui la cascina è immersa e il valore di testimonianza storica di cui è portatrice, rendono necessario un intervento sul costruito che sia il più possibile rispettoso dell’esistente.

Il recupero architettonico rende attivi gli ambienti interni, adeguandoli alle nuove funzioni, senza tuttavia alterarne l’identità.

La cascina, costituita da un complesso di edifici appartenenti ad epoche differenti, è in fase di riqualificazione e rifunzionalizzazione. Dall’analisi sul manufatto si evince d’altra parte la necessità di un restauro conservativo della parte absidale che potrebbe restituire a Milano un affresco medievale di grande valore. CasciNet s’impegna a salvaguardare la matericità del manufatto e valorizzare il suo carattere artistico e storico. In tal senso ha intrapreso TOcCARE, il progetto di recupero del dipinto absidale e di rifunzionalizzazione dello spazio.

Cascina

IMG-20150923-WA0007

 

 

WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien
Vai alla barra degli strumenti